COEXIST. uno sguardo da vicino

Voglio proporvi qui un approfondimento sugli artisti presenti alla mostra COEXIST. eight different kind of fantastic art. Approfondimento che troviamo sul manifesto dell’esibizione.

El Gato Chimney
Vive e lavora a Milano.
L’opera di El Gato Chimney è legata a una visione fantastica e a una calma perturbante.
Al di là del contenuto e delle stratificazioni presenti nella sua opera, Chimney vuole sottolineare quanto per lui sia importante la creazione di stati d’animo e di sensazioni. Crea così un vocabolario di immagini che sembrano provenire dall’iconografia di culture diverse, parole e icone, elementi un tempo conosciuti, di cui si è persa la memoria e la cui chiave di lettura provoca nello spettatore un senso di estraneità e mistero, creando un fascino magico.
Coexist Lecce
Nicola Caredda
Vive e lavora a Cagliari.
Quella di Nicola Caredda è una pittura di immagini, di realtà e di riconoscibilità, nel senso che le singole cose da lui dipinte rispondono a specifiche codificazioni, non solo artistiche ma facenti parte del nostro consuetudinario visuale. Nelle sue opere oggetti sospesi fra reale e surreale, tra fisica e metafisica che raccontano di una realtà frutto di una visione tutta interiore e soggettiva. Un personalissimo linguaggio metaforico per un risultato straniante e al contempo accattivante di una pittura pop surreale che tenta di esorcizzare paura e angoscia.

Carlo Cofano
Vive e lavora a Lecce.
La pittura di Carlo Cofano, parte dalla realtà oggettiva e si sviluppa in un crescendo emotivo che rappresenta il percorso di un ‘viaggio’ che intende cogliere la verità ‘parallela’ celata oltre il visibile. L’intento della sua pittura consiste in una sorta di ‘disvelare facendo’, in una tessitura d’immagini in cui si aprono improvvisi squarci di luce che nascono dal profondo della psiche e si nutrono di storia e di memorie. Le sue opere sono concepite sin dalla scelta e preparazione della tela che parte da una mestica acrilica nera dalla quale fa emergere la luce attraverso la tecnica della pittura a olio.
20130106-162100.jpg
Massimo Quarta
Vive e lavora a Lecce.
Massimo Quarta lavora ciclicamente da anni sulle diverse visioni di un mondo parallelo, chiamato Farbomondo, un mondo nuovo, completamente reinventato, non contaminato dalle immagini mediatiche, che funge da finestra su spazi altri e lo aiuta a guardarsi dentro; un mondo dove il colore fa da padrone e le forme, prive di angoli, creano un continuo gioco di pieno e vuoto. A sorreggere la poetica della fantasia di Massimo Quarta è la critica al conformismo e all’omologazione della coscienza collettiva imposti dal sistema capitalista.
20130106-162040.jpgVania Elettra Tam
Vive e lavora a Milano.
Vania Elettra Tam è uno dei frutti artistici della Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e della scuola di Grafica Pubblicitaria del Castello Sforzesco.
L’ironia e la seduzione delle sue sceneggiature si sovrappongono a una velata critica sociale ma dallo sguardo sempre lieve, divertito e surreale. I rifugi casalinghi, la delicatezza e l’instabilità dei suoi microcosmi quotidiani, la simpatia, l’ironia e la bellezza delle sue sceneggiature si sovrappongono di tanto in tanto a una velata critica sociale, ma dallo sguardo sempre lieve, divertito e ampiamente allucinatorio.
Coexist
Anna Caruso
Vive e lavora a Treviglio (BG).
Anna Caruso è un’artista figurativa che mescola tecniche e immagini di non immediata decodificazione, dissolvendole e sovrapponendole in una chiave di lettura su molteplici livelli comunicativi. Per lei l’Arte è soprattutto comunicazione, dialogo interiore ed esteriore, con l’umanità, con chi osserva, con l’arte stessa. Durante i viaggi che annualmente compie in giro per il mondo disegna e fotografa ogni traccia umana, per piegarla e manipolarla con pennelli e spatole nei suoi lavori. La tecnica che predilige è una mistura fluida di acrilico e gesso su tele di grande formato.
anna caruso coexist
Tiziano Soro
Vive e lavora a Milano.
Tiziano Soro ha una predilezione per le immagini vintage, che spesso dissemina nelle sue opere con elementi appartenenti al recente passato. La sua ricerca è basata sulla contaminazione tra due grammatiche antitetiche, da una parte la rappresentazione realistica, diciamo pure di marca fotografica, dall’altra un certo tipo di sintesi formale, che include il gusto per pattern, texture e simboli segnaletici. Il risultato è straniante e allo stesso tempo accattivante, poiché l’immagine realistica, stagliata su uno sfondo fortemente connotato da elementi ornamentali, assume un valore quasi araldico.
20130106-162047.jpg
Jara Marzulli
Vive e lavora a Bari.
Quella di Jara Marzulli è una ricerca sulla parte introspettiva dell’umano, in tutti i suoi mutamenti, in tutte le sue ambiguità nascoste. Su uno sfondo trasparente e gocciolante si stagliano bambine o donne sospese in un tempo non determinato e fuso in un pensiero che va a toccare una memoria lontana. Opere che nascono assieme a chi posa per l’artista, in un gioco di sguardi e di segni tracciati sulla pelle che seguono ritmi lontani e arcaici. La perfezione tecnica che la contraddistingue rende le sue opere ancor più incisive e toccanti.
20130106-162108.jpg
COEXIST. a closer look
I want to offer you more information about the artists present at the exhibition: COEXIST. eight different kind of fantastic art. Information that we find on the poster of the exhibition.
Nicola Caredda
Lives and works in Cagliari.
Nicola Caredda’s work are paintings characterized from images, reality and recognition, in the sense that the individual things he painted respond to specific codifications, not only the artistic language is involved but also part of our everyday symbols . In his works, we can see objects suspended between real and surreal, between physics and metaphysics that tell the result of a vision, a reality throughout the interior and subjective. A very personal metaphorical language for a result that is alienating and at the same time appealing to a pop surreal painting that attempts to exorcise fear and anxiety.
Anna Caruso
Lives and works in Treviglio (BG).
Anna Caruso is an artist who combines technical and figurative images, her work is not easy to understand, dissolving and overlapping on multiple levels of communication. For her, art is above all communication, dialogue within and without, with humanity, with the observer, with the art itself. During her trips around the world she makes many drawings and photographs each human trace, to bend and manipulate it with brushes and spatulas in her work. The technique that she favors is a fluid mixture of acrylic and chalk on large canvases.
El Gato Chimney
Lives and works in Milan.
The work of El Gato Chimney is linked to a fantastic and uncanny calm vision. Chimney wants to emphasize how important it is for him the creation of moods and sensations. He Creates a vocabulary of images that seem to come from the iconography of different cultures, words and icons, once known elements, of which we have lost the memory and whose interpretation results to the viewer strange and mysterious, creating a magical charm.

Carlo Cofano
Lives and works in Lecce.
The subjects of the paintings of Carlo Cofano start from the objective reality and develop into an emotional crescendo that is the path of a ‘journey’ that attempts to seize the truth of a ‘parallel’ vision that is hidden behind the visible word. The intent of his painting is a form of ‘revealing doin’ expressed in a texture of images in where there are sudden flashes of light that come from the depths of psyche and feed on history and memory.

Jara Marzulli
Lives and works in Bari
Jara Marzulli’s work is a research into the introspective human world, in all its variations, in all its ambiguity. On a transparent and dripping background we see girls or women suspended in a time not determined and merged into a thought that is in contact with a distant memory. Works that come together with the women and girls who posed for the artist, in a game of glances and signs drawn on the skin following distant and archaic rhythms.

Massimo Quarta
Lives and works in Lecce.
Massimo Quarta works since years on the different visions of a parallel world called Farbomondo, a new world, completely reinvented, not contaminated by media images, which acts as a window into other spaces and helps him to look within a world where the color is the master and shape have no corners, creating a continuous interplay of full and empty.

Tiziano Soro
Lives and works in Milan.
Titian Soro has a passion for vintage images, which often spreads in his work with elements from the recent past. His research is based on the contamination between two antithetical languages, on one hand the realistic, on the other a type of formal synthesis, which includes a taste for patterns, textures and symbols and signs. The result is alienating and at the same time attractive, since the realistic image , silhouetted on a background strongly characterized by ornamental elements, assumes an almost heraldic value.
Vania Elettra Tam
Lives and works in Milan.
Vania Elettra Tam is one of the artistic fruits of the New Academy of Fine Arts in Milan and the School of Graphic Design Castello Sforzesco.
The irony and the seduction of her screenplays overlay a veiled social criticism. Lee household, the delicacy and the instability of its microcosms, sympathy, irony and beauty of his screenplays overlap from time to time in a veiled social criticism, but from the look always slightly amused and widely hallucinatory.

4 pensieri su “COEXIST. uno sguardo da vicino

  1. Pingback: Be international ;) | Amù

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...